Nessun commento

Protesi per il seno: 3 domande per capire se è il momento giusto

254 scaled

Oggi facciamo un piccolo passo indietro, affrontando uno dei pensieri che affolla la mente di molte donne che stanno pensando se ricorrere alle protesi per il seno.

Vedi, prima di arrivare alla prima visita in studio, ci sono diversi ostacoli da affrontare e uno di questi è capire quando è davvero il momento di fare questo importante passo.

Protesi per il seno: come ti vedi allo specchio?

Può sembrare una domanda banale, ma il rapporto con lo specchio è stato difficile per tante donne che si sono rivolte a me.

Ovviamente non so cosa stai provando ora, ma ho vissuto tantissime vite attraverso i racconti, le lacrime e la forza delle mie pazienti.

Vederle dopo l’intervento, durante le visite di controllo, felici, come rinate, è una soddisfazione che non ha paragoni.

Quello che proprio cambia è lo sguardo… è lì la vera prima differenza che salta all’occhio, prima ancora del seno.

Le protesi per il seno sono un mezzo attraverso il quale puoi ritrovare la tua identità, la pace con te stessa.

DI solito tendiamo ad associare lo specchio con la vanità. In realtà per noi è l’unico mezzo per confrontarci con il nostro aspetto, al di là degli sguardi e delle parole delle altre persone.

Da bambini lo specchio ci incuriosisce e pian piano ci rendiamo conto che siamo proprio noi quelli riflessi.

A partire invece dall’adolescenza iniziano i primi litigi con quell’oggetto, che spesso rimanda un’immagine che non corrisponde a quella mostrata delle copertine patinate e, ad oggi, dei social media.

Quelle che possono sembrare banali insicurezze, in realtà a volte nascondono un disagio profondo, che rischia di condizionare la vita di una donna, il suo modo di relazionarsi con gli altri, la sua autostima.

Quante volte ti sei sentita a disagio con un abito scollato o con un bikini, che lascia poco all’immaginazione?

Se questo disagio sta davvero modificando le tue abitudini e ti blocca nella relazione con chi ti sta accanto, stai rischiando di rinunciare ad una fetta importante della tua libertà.

Quindi ti chiedo di farti la domanda che leggi qui sopra: come ti vedi allo specchio.

Sii sincera con te stessa e cerca di guardarti con indulgenza, con affetto.

Il motore di ogni decisione, come ricorrere alle protesi per il seno, è l’amore per noi stessi, quella forza che ci impedisce di lasciarci andare e accettare qualcosa che non ci appartiene.

Però, per volersi profondamente bene, bisogna essere orgogliose di se stesse e non sempre è facile.

Quindi, se senti che ti manca qualcosa, che il tuo seno oggi non ti appartiene, ti lascio alla prossima domanda.

Protesi per il seno: chi vorresti diventare?

Hai capito che il seno che hai in questo momento non ti rappresenta. Perfetto, ora è importante capire quale seno corrisponderebbe alla tua identità.

Vedi, sono bellissimi i modelli che abbiamo a portata di mano. Tantissime donne meravigliose dello spettacolo a cui ispirarsi, che hanno un seno armonioso e apparentemente naturale.

Ma tu, la star più importante della tua vita, come pensi di volere il tuo futuro seno?

Fare chiarezza nella tua mente ti permetterà di avere un dialogo più aperto e sincero con il chirurgo a cui ti affiderai.

Parlare con lui come un libro aperto è fondamentale per aiutarlo a capire quale direzione vuoi prendere, progettando insieme la strada da percorrere verso l’intervento.

Per il mio metodo di lavoro, tutta la fase precedente all’operazione vera e propria è fondamentale e costellata di consulenze.

Tutto viene stabilito prima dell’intervento, per evitare brutte sorprese alla paziente.

C’è uno studio attento del fisico, della condizione del tuo seno, del tuo bagaglio di esperienze e delle tue aspettative, che si va a fondere con la mia esperienza, con le direzioni più adatte da prendere per il tuo caso specifico.

Arrivare alla prima visita con molti dubbi e domande è normale e sano. Avere però almeno un’idea di  quale traguardo vuoi raggiungere è importante per poter comunicare al meglio e capire esattamente cosa desideri.

Protesi per il seno: quanti anni hai?

L’ultima domanda è quella che non si dovrebbe mai chiedere ad una donna. L’età.

Vedi, in realtà non c’è un’età prestabilita per fare l’intervento di mastoplastica.

Quello che conta è la motivazione che ti spinge e la convinzione che stai realmente facendo ciò che desideri per te stessa.

Ci sono però delle indicazioni a seconda della fascia d’età.

Hai figli o desideri averne? Hai perso rapidamente molto peso?

Queste domande sono importanti per capire come praticare l’incisione e non andar a compromettere in alcun modo un futuro allattamento.

Invece, in caso di gravidanze pregresse o di importanti dimagrimenti, è importante valutare, in abbinamento alla protesi per il seno, un lifting, per riportare il seno alla sua posizione iniziale, risollevandolo e risolvendo il possibile svuotamento.

Sai, è interessante il fatto che per prendersi cura di se stesse, moltissime donne si rivolgano all’attività fisica.

Questo è intelligente e salutare… ma purtroppo sul seno può influire poco o nulla.

Quindi ricorda che scegliere la mastoplastica, ricorrere alle protesi per il seno, non è prendere una scorciatoia, ma percorrere l’unica strada possibile, nel modo più sicuro e performante.

Hai più di 50 anni?

Non è mai troppo tardi per decidere di prendersi cura di se stesse.

Sarà importante valutare attentamente il tuo stato di salute e capire se, anche in questo caso, serve un lifting aggiuntivo alle eventuali protesi per il seno.

Ora che abbiamo affrontato questo argomento, se sei interessata ad approfondire la tematica delle protesi per il seno dal lato più tecnico, ti lascio ad uno dei miei precedenti articoli:

PROTESI MAMMARIE: Quello che non ti hanno mai detto, per ottenere un seno perfetto

 

In questo modo hai una panoramica sia emotiva che più pratica, per iniziare a familiarizzare con il concetto di chirurgia estetica e di protesi per il seno.

Quello che ci tengo a sottolineare, qualunque sia la tua età, l’importanza di affidarsi a professionisti con cui ci si sente a proprio agio, in grado di rispondere ad ogni tua perplessità e di accompagnarti verso il risultato che desideri, in tutta sicurezza e trasparenza.

Se questo è quello che vuoi,

banner articoli

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SU LA MASTOPLASTICA ARGENTINA QUI

P.S. Se stai prendendo in considerazione di sottoporti ad un intervento al seno o conosci qualcuno che lo sia, ora sai quanto sia importante riuscire ad ottenere le informazioni corrette per poter scegliere con consapevolezza, allora parti da qui: www.drperon.com

Troverai informazioni ed esperienze di successo di centinaia di pazienti che hanno scelto di sottoporsi a Mastoplastica Argentina, affidandosi a me.
Dr Perón
– L’originale Mastoplastica Argentina –

Il segreto delle donne più sexy del mondo

 

Articoli risorse gratuite

Seguici sui social per rimanere aggiornata!

Potrebbero interessarti

Articoli simili a questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu