Nessun commento

Mastoplastica additiva: sfatiamo 2 pregiudizi per rifarsi il seno

Mastoplastica Additiva

La mastoplastica additiva è sicuramente l’intervento che attira di  più l’attenzione del panorama femminile.

Pensa che il 15,8 % di tutte le procedure estetiche realizzate nel mondo rientrano nella mastoplastica additiva (fonte Isaps 2020)  e arrivano a crescere, negli ultimi 5 anni, ad un ritmo del 20%.

Però mi sono reso conto, parlando con diverse pazienti durante la prima visita, che c’è una barriera molto alta, un muro vero e proprio da superare:  il pregiudizio verso la chirurgia estetica.

La mastoplastica additiva: rifarsi il seno è sinonimo di “finto”?

Il pregiudizio che incontriamo abbraccia il concetto di “finto”.

Questo si riflette in due modi nella vita quotidiana di ogni donna che prende la decisione di riconoscersi di nuovo davanti allo specchio, con un seno che la soddisfi e la faccia sentire a suo agio.

Il primo modo è rivolto proprio verso se stessa.

Il primo lato finto della mastoplastica additiva: e se non mi riconosco allo specchio?

La paura di ritrovarsi con un risultato che non corrisponde alle aspettative, che non è in armonia con il resto del corpo.

Questo sentimento è del tutto normale: ci ritroviamo ogni giorno di fronte a seni rifatti visibilmente finti, eccessivi, del tutto innaturali.

Vederli su altre donne è un conto, ma immaginarli su te stessa sicuramente costituisce un blocco, una paura difficile da eliminare.

Vedi, la vera rivoluzione della chirurgia estetica permette alla mastoplastica additiva di fare un enorme passo avanti, offrendo un risultato naturale, unico, davvero progettato su misura.

In questo modo non rischierai di ritrovarti con un seno che non ti appartiene, ma sarai finalmente più sicura di te stessa.

Questo rende l’operazione di mastoplastica additiva una scelta per diventare davvero te stessa, non per trasformarti in qualcun altro. Certo, le attrici, le modelle, sono sempre un punto di riferimento… ma alla fine non ci riconosciamo completamente in loro.

È possibile avere un risultato davvero su misura, letteralmente, e per poterlo fare l’unico modello di riferimento devi essere tu, nessun altro.

Ma passiamo al secondo modo in cui la paura dell’effetto “finto” si rispecchia nella tua vita.

banner articoli

Il secondo lato finto della mastoplastica additiva: e se gli altri si accorgono che ho rifatto il seno?

Non ci crederai, ma più del 35% delle donne ha paura di essere “scoperta” e giudicata per aver rifatto il seno.

Hai presente quando cammini per strada e ti sembra che tutti ti stiano fissando? Ecco, può essere una sensazione ben poco piacevole se hai una sorta di senso di colpa, se senti che tutti stanno notando che c’è qualcosa di diverso dal solito.

“Ho visto che ti sei rifatta il seno”

Questa frase, la paura di sentirla, sottintende un giudizio ancora oggi correlato con l’idea che chi fa questa scelta sia poco intelligente e troppo attenta all’estetica, alla futilità delle cose e non all’essenza della femminilità.

Direi che nel 2022 abbiamo fatto tanti passi in avanti e dovremmo poter andare oltre queste frecciatine inopportune.

Però, un aspetto importante: se il risultato è davvero naturale, nessuno se ne accorgerà, a meno che non sarai tu a volerlo condividere.

Ogni donna deve poter essere libera di ritrovare se stessa, di sentirsi a proprio agio nel suo corpo. Nessuno sa cosa l’ha portata a questa scelta e non si può ricondurre ad una semplice decisione estetica.

Gli stereotipi del seno rifatto con la mastoplastica additiva

Le donne combattono da anni contro un’infinità di stereotipi, a partire dai film, passando per gli spot pubblicitari e fino ad arrivare alla letteratura.

Molto spesso ci troviamo di fronte a donne con seni abbondanti, viste come troppo sensuali e come non eccessivamente intelligenti.

Pensi davvero che una donna che decide di ingrandire o rimodellare il proprio seno attraverso la chirurgia estetica sia ancora ritenuta vanitosa, superficiale e “mangiatrice di uomini”?

La mastoplastica additiva non è solo la possibilità di avere un seno più grande, ma la voglia di ritrovare l’armonia perduta dopo malattie o gravidanze, o la semplice volontà di sentirsi meglio con se stesse.

Si tratta di qualcosa di ben lontano dalla superficialità estetica! È un atto d’amore verso se stesse e anche verso chi ci circonda, che avrà accanto una persona più sicura di se stessa e più felice.

Se questo è quello che vuoi, ovvero essere te stessa e più felice,

banner articoli

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SU LA MASTOPLASTICA ARGENTINA QUI

La mastoplastica additiva trova nella tecnica argentina, che ho approfondito direttamente in Argentina, la realizzazione del tanto desiderato risultato armonioso e naturale.

Puoi dire addio al timore di un seno visibilmente finto e poco adatto al tuo fisico!

P.S. Se stai prendendo in considerazione di sottoporti ad un intervento al seno o conosci qualcuno che lo sia, ora sai quanto sia importante riuscire ad ottenere le informazioni corrette per poter scegliere con consapevolezza, allora parti da qui: www.drperon.com
Troverai informazioni ed esperienze di successo di centinaia di pazienti che hanno scelto di sottoporsi a Mastoplastica Argentina, affidandosi a me.
Dr Perón
– L’originale Mastoplastica Argentina –

Il segreto delle donne più sexy del mondo

 

Articoli risorse gratuite

Potrebbero interessarti

Articoli simili a questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu