Nessun commento

Visita pre intervento di mastoplastica: l’importanza dell’empatia nella storia di Chiara

IMG 9985 1 scaled

Quando si parla di chirurgia al seno e di mastoplastica, si tende a dare molta importanza, come è giusto, al lato tecnico, alla preparazione del chirurgo durante la visita pre intervento di mastoplastica.

C’è però un altro elemento che si rischia di sottovalutare, con impatto decisivo nella buona riuscita di tutto il percorso.

Visita pre intervento di mastoplastica: come si crea la sinergia tra empatia e professionalità

Il momento della prima visita è molto delicato, importante e deve riuscire a coniugare ascolto ed empatia con la parte più tecnica e professionale.

Per me è sempre stata una vera e propria missione mettere al centro di tutto questa fase di consulenza, tanto da decidere, nel mio metodo Mastoplastica Argentina, di dividerla in due fasi.

Infatti c’è una prima consulenza, dove ascolto le esigenze e i desideri della paziente e poi cerco di tradurli in una progettazione attraverso una visita, dove valuto la situazione e prendo tutte le misure.

In questa prima visita pre intervento è molto importante saper ascoltare e capire che ogni paziente è diversa, non solo a livello fisico, ma anche per le esigenze, i disagi e le paure specifiche che racconta.

Successivamente, se la paziente decide di andare avanti, si passa alla seconda visita, dove si chiarisce ogni dubbio, si risponde a ogni domanda e si mostra in anticipo quale sarà il risultato finale, per evitare brutte sorprese.

Ti confesso però che tra le due visite, una è più importante dell’altra.

Si tratta della prima visita pre intervento, dove è fondamentale che si crei quel rapporto di fiducia e confidenza tra chirurgo e paziente. A testimoniarlo, la storia che ti sto per raccontare.

La storia di Chiara: quando la visita pre intervento di mastoplastica può rischiare di rovinarti la vita

Chiara ha solo 20 anni, ma per natura si è ritrovata con un seno molto abbondante e cadente.

È stata operata due volte, dallo stesso chirurgo, che ha commesso errori tecnici importanti, posizionando i capezzoli troppo in alto e lasciando cicatrici piuttosto grossolane ed evidenti:

thumbnail IMG 4125

Fin qui si tratta di errori appunto tecnici, ma ora arriva la parte per assurdo peggiore.

Chiara è una ragazza giovanissima e molto bella, che si è ritrovata con una situazione ancora più tragica di quella di partenza, che le impediva persino di indossare un reggiseno o un bikini, dato che i capezzoli, per la posizione errata in cui si trovavano, uscivano.

È arrivata in studio da me in una condizione davvero delicata a livello emotivo.

Guardando l’immagine potrai ben capire come una situazione di questo tipo possa portare una donna ad avere enormi difficoltà nel relazionarsi con le altre persone e nell’avere relazioni sentimentali.

Prova a pensare di ritrovarti con un seno del tutto diverso dalle tue aspettative e addirittura peggiore rispetto a prima…

… avresti difficoltà a vivere liberamente la tua quotidianità, vero?

Chiara era delusa dalle esperienze precedenti, che l’avevano messa in quella situazione ed era praticamente certa che non avrebbe mai risolto quel disastro.

Quando l’ho visitata ho capito la causa di tutto il suo disagio e mi sono ritrovato a fare i conti, per rispetto a livello professionale, con il parere di chi l’aveva operata in precedenza.

Le parole mi rimbombano ancora in mente e non posso che essere dispiaciuto di come le reali difficoltà di una giovane ragazza siano state prese sottogamba, abbandonandola a se stessa e liquidando la cosa come se, semplicemente, fosse lei a non essere contenta del lavoro, a non piacersi mai.

Può capitare sicuramente di avere a che fare con persone fragili e che non necessariamente hanno bisogno di prendere la strada dell’intervento, ma prima di arrivare a queste conclusioni è importante dare il giusto peso al lato empatico della visita pre intervento di mastoplastica.

Chiara aveva solo bisogno di risolvere un intervento finito male, per ritrovare la sua serenità e la sicurezza in se stessa che ogni donna deve avere, sentendosi a suo agio nel proprio corpo.

Ora vorrai sapere com’è finita la storia…

Guarda tu stessa:

thumbnail IMG 4126

Ero stato molto sincero con lei: le speranze di un successo completo erano davvero poche.

Potevamo però utilizzare una protesi e diminuire il polo inferiore, per ottenere l’effetto ottico di un seno praticamente normale.

L’intervento è andato ancora meglio del previsto e oggi Chiara può tornare a sorridere, ad avere una vita del tutto normale, senza il rischio di aver paura nel relazionarsi con gli altri e potendo indossare liberamente il reggiseno e godersi il costume al mare.

Ti ho raccontato questa storia molto particolare per farti capire quanto è importante la fase di ascolto e di empatia nella visita pre intervento di mastoplastica.

Nel valutare a chi affidarti, cerca di dare il giusto peso sia alla competenza tecnica che al modo in cui si relazionano a te come persona, a livello umano.

Non pensare che sia un aspetto trascurabile in ambito medico: non lo è, ancora meno nella chirurgia estetica.

Se vuoi scoprire come intervenire sul tuo seno, con un risultato naturale ma perfetto, senza dover temere un seno visibilmente finto, scopri tutti i dettagli della Mastoplastica Argentina, il metodo che ho progettato per aiutarti ad ottenere il risultato che desideri:

banner articoli

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SU LA MASTOPLASTICA ARGENTINA QUI

P.S. Se stai prendendo in considerazione di sottoporti ad un intervento al seno o conosci qualcuno che lo sia, ora sai quanto sia importante riuscire ad ottenere le informazioni corrette per poter scegliere con consapevolezza, allora parti da qui: www.drperon.com

Troverai informazioni ed esperienze di successo di centinaia di pazienti che hanno scelto di sottoporsi a Mastoplastica Argentina, affidandosi a me.
Dr Perón
– L’originale Mastoplastica Argentina –

Il segreto delle donne più sexy del mondo

 

Articoli risorse gratuite

Seguici sui social per rimanere aggiornata!

Potrebbero interessarti

Articoli simili a questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu